Product was successfully added to your shopping cart.

Cinque consigli per far partire con il piede giusto la tua Start Up

Creare una start up è solo il primo di una lunga serie di passi da compiere per avviare una attività di successo, vedere il proprio progetto di startup che si realizza, è una soddisfazione come poche altre, ma per raccogliere i primi risultati bisogna seminare nella maniera corretta. Ecco cinque aspetti che bisogna assolutamente tenere in considerazione quando si parte:

1) Chiedi l’aiuto di un avvocato
Non devi essere laureato in legge per far l’imprenditore, ma bisogna informarsi bene, soprattutto se abbiamo intenzione di assumere subito delle persone o stringere degli accordi commerciali con aziende partner. Meglio rivolgersi ad un legale e pagare prima una consulenza che trovarsi impelagati in problemi più grandi quando non avremo il tempo e tantomeno la forza di gestirli.

2) Cura la tua presenza online
Essere presenti online è alla base di ogni attività moderna; oggi infatti non è più concepibile portare avanti qualunque tipo di attività senza avere almeno una pagina web, ma assicuratevi che la vostra presenza online sia curata da un professionista Seo (ottimizzatore per i motori di ricerca). È fondamentale che chi approda al vostro sito ci arrivi perché interessato a quello che commercializzate; ottimizzare un sito per determinate chiavi di ricerca è un lavoro che dovete assolutamente mettere in cima alla lista delle priorità.

3) Trovati un buon commercialista
Ognuno sa fare il proprio lavoro ma nessuno sa fare tutto, a maggior ragione i conti con un foglio di calcolo Excel, tenere in ordine il flusso delle entrate e delle uscite oppure occuparsi degli adempimenti burocratici; per fare tutto questo in maniera professionale serve qualcuno che abbia talento e competenze per farlo. Serve un professionista che non si occupi solo dell’aspetto fiscale ma che abbia le competenze possibilmente anche nella finanza d’azienda; se il vostro commercialista non è in grado di fare tutto questo, cercate altri professionisti che lo possano supportare.

4) Produci dei buoni contenuti
Qualunque cosa si voglia di produrre o vendere, abbiamo bisogno di raccontarla nella maniera gusta ai potenziali clienti; per fare questo serve qualcuno che sappia scrivere bene e creare storie sui tuoi prodotti. Ricorda che più cose interessanti scriverai sul tuo sito, più aumenteranno le possibilità che i motori di ricerca ti portino lettori interessati a quelle tematiche.

5) Stai attento ai Social Media
È vero che la presenza su Facebook, Twitter, LinkedIn è un buon sistema per farsi conoscere, ma è anche vero che la presenza va gestita bene; ti consiglio di scegliere una o due piattaforme e, almeno all’inizio, focalizzarti su quelle. Gestire delle comunità sparse può essere molto impegnativo e rappresenta un costo, a livello di risorse e tempo, che è bene considerare attentamente; la scelta della piattaforma dipende dalla tipologia dell’attività di cui ti occupi (se fornisci servizi B2B, scegli Linkedin, se invece realizzi delle bellissime cravatte o dei fumetti, forse i tuoi clienti si trovano altrove).